M Diary #84: Stone Island polo, l'innovazione è nel DNA


Stone Island online

Carlo Rivetti, patron di Stone Island, ha l'innovazione nel DNA.

Il padre Silvio nel dopoguerra, durante un viaggio negli Stati Uniti, scoprì un'azienda di abbigliamento che confezionava i capi sulla base di "misure teoriche".

All'inizio degli anni '50 l'impresa di famiglia prese le misure a più di 25.000 persone e questo studio portò, per la prima volta in Italia, a vestire con abiti non sartoriali, quelle che oggi definiamo taglie.


Le intuizioni di Carlo Rivetti sono geniali e l'incontro con Massimo Osti fu determinante per riscrivere i codici dello sportswear.

Stone Island, il brand nato nel 1982 a Ravarino in provincia di Modena, esplora nuove tecniche, sperimenta trattamenti e tinture, trasforma la materia.

Uno dei primi traguardi, di cui Carlo Rivetti va particolarmente fiero, fu la tintura in capo del poliestere, che in precedenza poteva essere colorato solo in pasta.


La collezione di polo Stone Island comprende modelli in piquet di cotone con chiusura a due o tre bottoni, spacchetti laterali sul fondo caratterizzati dalla rifinitura interna con fettuccia e logo patch applicato sul petto o ricamato.

Le polo Stone Island si differenziano anche per la proposta di colori e trattamenti, tra cui troviamo: il "tinto fissato" ovvero un procedimento di resinatura idrosolubile e tintura in capo che permette di ottenere un esclusivo effetto tridimensionale, oppure il "tinto pigmento" che prevede una prima tintura in capo ed una successiva sovratintura con pigmenti che dona un sorprendente effetto cangiante.


Visitate il nostro shop online per vedere la selezione completa dei migliori brands!

Stone Island online:

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.